SJ Financial II - шаблон joomla Форекс

wrapper

- <<Appare veramente paradossale e poco credibile il tentativo di Zingaretti di non voler parlare di elezioni, dicendo che sia troppo presto. Nel dicembre scorso il Presidente della Provincia ha lanciato ufficialmente la sua candidatura alle primarie del centrosinistra per la corsa al Campidoglio, anche se già da molto tempo sembra essere più concentrato nelle proprie ambizioni di scalata, rispetto al suo ruolo di amministratore. Queste perplessità, registrate anche da alcuni comuni dell' hinterland, sono state confermate anche dal calo di consensi del Presidente, evidenziato nelle ultime rilevazioni statistiche. A dimostrazione di come la politica dei  proclami, delle inaugurazioni-spot siano profondamente distanti dagli interessi dei cittadini>>. Lo dichiara in una nota il consigliere Pdl di Roma Capitale, Domenico Naccari.

OMNIROMA) Roma, 09 FEB - "La strumentalità delle polemiche sollevate dagli esponenti Pd è ormai nota e arcinota, ma sempre più spesso il truce dito accusatore contro l' amministrazione capitolina ed il Primo Cittadino è sollevato del tutto a sproposito. Oggi tocca a Masini prendere l' abbaglio rituale: le multe elevate sul raccordo non sono di competenza della Polizia di Roma Capitale ma della Polizia Stradale, di conseguenza non ad Alemanno va indirizzata la richiesta di annullamento. L' opposizione continua a
collezionare polemiche pretestuose e senza costrutto". Lo dichiara, in una nota, Domenico Naccari, membro della commissione Sicurezza di Roma Capitale

“Ad ogni pubblicazione della relazione annuale sul fenomeno della mafia da parte della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno, registriamo, purtroppo, un progressivo e preoccupante aumento della criminalità. Un’organizzazione che ha ormai delocalizzato altrove le attività criminali, contaminando negativamente le aree più ricche del paese. Bisogna vigilare perché la crisi economica, in particolare al sud, può spingere le fasce più deboli verso organizzazioni criminali”. Lo ha detto l’on. Domenico Naccari, delegato ai rapporti con le comunità regionali del sindaco di Roma Capitale, on. Gianni Alemanno, commentando l’esito del convegno "L'atteggiamento della gente comune nei confronti della mafia", svoltosi in Campidoglio, a Roma, su iniziativa dell’associazione “Roma Sila Festival” presieduta da Domenico Monteleone, cui hanno fra gli altri partecipato l’on. Angela Napoli, componente della Commissione Antimafia, il magistrato Rocco Cosentino, Santo Gioffrè, Mario Congiusta e gli stessi Naccari e Monteleone. “Siamo di fronte ad un fenomeno pervasivo  – ha aggiunto Naccari – che va costantemente monitorato e aggredito con fermezza nelle ramificazioni e negli interessi economici, cercando di recuperare gli enormi capitali economici che la ‘ndrangheta è riuscita ad accumulare illecitamente. In questo, Magistratura e forze dell’Ordine stanno facendo più che bene la loro parte, nonostante la cronica carenza di organici e strumenti che rallenta e rende difficoltoso l’operato degli investigatori. Al tempo stesso, - ha proseguito il delegato di Alemanno - penso che serva una massiccia opera di prevenzione, in particolare nelle scuole, dove si formano i giovani e crescono le nuove generazioni. La società civile deve anche svolgere il suo ruolo creando le basi per una solida cultura della legalità, evitando degenerazioni che negli ultimi decenni hanno prodotto arretratezza e sottosviluppo nelle regioni meridionali. Occorre però essere prudenti nei giudizi e nelle valutazioni: al sud c’è gente per bene, oserei dire la stragrande maggioranza. Non corrisponde al vero lo stereotipo che quelle comunità sono tutte contigue al crimine organizzato. Come nella metafora della mela marcia, una cellula cattiva contamina quelle buone se il tessuto socio-economico non ha antidoti culturali resistenti per respingerla e isolarla. Tuttavia, - mette in guardia Naccari - in questa fase di crisi economica, sento di dire che politica e istituzioni dovrebbero moltiplicare gli sforzi per evitare che le fasce sociali più deboli, per assenza di lavoro o altri mezzi di sostentamento, possano diventare facili leve del crimine organizzato”. Il consigliere capitolino ha poi ringraziato “l’associazione “Roma Sila Festival” e il suo presidente Domenico Monteleone per le attività poste in essere in questi giorni e per la sensibilità mostrata ad affrontare temi di grande attualità. Voglio auspicare – ha concluso - che dalla stagione dell’antimafia si possa passare alla stagione dello sviluppo e prosperità”.

«Dice bene Foschi: l’abbandono e il degrado in cui abbiamo trovato Roma dopo tre lustri di governi a lui vicini non si possono certamente contrastare con la politica dei red carpet e dei lustrini tanto cara proprio alla sinistra. Ecco dunque che responsabilmente il sindaco Alemanno ha lavorato sulla sicurezza urbana, sulla richiesta di maggiori risorse agli organi preposti alla tutela dell’ordine pubblico, promuovendo il Patto per Roma Sicura, firmato peraltro anche dal suo compagno di partito, Zingaretti. Non solo. Siamo intervenuti sul decoro con azioni concrete, volte a rimediare a 15 anni di inefficienze targate sinistra. Nello specifico, poi, Foschi dovrebbe avere l’onestà di considerare che chi si è macchiato di questo odioso crimine è stato prontamente arrestato dalle forze dell’ordine, il cui lavoro va comunque riconosciuto. Di poco credibile dunque c’è solo chi, incensando un passato di cui nessuno sente la mancanza, tenta di dare lezioni».È quanto dichiara Domenico Naccari, membro della commissione Sicurezza di Roma Capitale.

«Voglio far giungere la mia vicinanza e solidarietà al Sindaco Gianni Alemanno per l’ignobile atto di intimidazione di cui è stato bersaglio. Il delicato contesto nazionale e internazionale della crisi spinge coloro che lavorano per alimentare la tensione e il clima di scontro a riprendere i loro vecchi arnesi della violenza e della minaccia. Spetta a tutte le forze politiche rispondere con la più ferma ed unanime condanna di questi atti, con l’impegno a isolarne gli autori e a riportare entro toni meno accesi il confronto politico. E’ la via maestra per dimostrare che a Roma, come in tutto il Paese, i violenti e loro fiancheggiatori non hanno diritto di cittadinanza». Lo dichiara Domenico Naccari, membro della commissione Sicurezza di Roma Capitale

«La decisione del Tar conferma la validità del provvedimento emanato dal sindaco e azzera tutte le polemiche e strumentalizzazioni portate avanti su questo argomento. La regolamentazione dei cortei è stato un passo necessario per coniugare il sacrosanto diritto di manifestare con la libertà di circolazione dei cittadini. La posizione odierna del Tar rafforza il nostro lavoro, che proseguirà in questa direzione, cercando di trovare un’intesa con il ministero. Auspichiamo che si possa affrontare con più senso di responsabilità e meno demagogia una tematica che vede la nostra amministrazione impegnata seriamente e in modo significativo, con l’obiettivo di tutelare le istanze della cittadinanza». È quanto afferma Domenico Naccari, membro della commissione Sicurezza di Roma Capitale.

«Dall’amministrazione Alemanno prosegue  il lavoro intrapreso volto alla sensibilizzazione e alla promozione di uno sviluppo ecosostenibile. Iniziative concrete che puntano a far diventare Roma una capitale riferimento per quanto riguarda la sostenibilità ambientale. Energie rinnovabili, sviluppo sostenibile, idrogeno per usi residenziali, cogenerazione sono progetti che costituiscono un vero piano d’azione volto ad un rinnovamento della città nel pieno rispetto dell’ambiente. Inoltre, proseguono anche gli interventi sul territorio urbano mirati a ridurre le polveri inquinanti, in ossequio agli obblighi coniugati ad uno sviluppo della mobilità sostenibile. Queste sono iniziative chiare che dimostrano la piena attenzione di questa giunta su tematiche ambientali, che segnano una discontinuità rispetto al passato dove le amministrazioni di sinistra come al solito non hanno mai trattato con la dovuta attenzione e concretezza le problematiche in essere, lanciando i soliti annunci rimasti sempre sulla carta. Già che ci sono, dunque, questi solerti commentatori potrebbero dirci cosa hanno fatto, in 3 lustri di mandato, invece di commentare tout court ogni vicenda per fare solo un po di mera propaganda». È quanto afferma il consigliere Pdl di Roma Capitale, Domenico Naccari.

«Agli attacchi e alle aggressioni della criminalità non basta più rispondere colpo su colpo sui singoli casi. Bisogna garantire alla città la messa in opera di quell’attività di intelligence, di inchiesta a 360 gradi sul territorio, e quell’ adeguamento delle forze operative sul terreno, senza i quali non si possono  proteggere tutti i quartieri della Capitale e contrastare in maniera permanente e duratura l’azione della criminalità e la sua barbarie. Bene ha fatto il Sindaco Alemanno a battere i pugni sul tavolo, e a richiamare l’attenzione di coloro ai quali spetta la tutela della sicurezza e la lotta alla criminalità perché Roma sia al centro del loro impegno e della loro competenze istituzionali.  Lasciamo invece volentieri a un’opposizione poco responsabile, parolaia e a tratti un po’ sciacalla, il triste vezzo di attaccare chi lavora con coraggio per la sicurezza della Capitale».

Lo dichiara Domenico Naccari, membro della commissione Sicurezza di Roma Capitale

«Spiace constatare che nemmeno di fronte a eventi che non dovrebbero mai essere presi a pretesto per inutili polemiche, la sinistra si spende al massimo delle sue possibilità per attaccare il sindaco Alemanno, a caccia di un trafiletto sui giornali. Non rendendosi conto che il massimo della visibilità che perseguono è legata solo e soltanto alle speculazioni di parte, ribadiamo che è fondamentale non solo attendere che gli inquirenti facciano chiarezza su un episodio che sembrerebbe essere un regolamento di conti, e soprattutto è da evitare accuratamente la sterile propaganda su un tema che non può prestarsi a simili attacchi di parte. Il sindaco Alemanno ha ribadito, senza se e senza ma, la richiesta di massima attenzione da parte delle forze dell'ordine. Una richiesta che certamente le istituzioni competenti non potranno non recepire prontamente. Il nostro impegno è chiaro e lo è sempre stato. Dalla sinistra in ogni caso ci aspetteremmo maggiore responsabilità, una speranza disattesa purtroppo da oltre tre anni». È quanto afferma Domenico Naccari, membro della commissione Sicurezza di Roma Capitale.

COMUNICATO STAMPA del 16 Settembre 2011 - MANIFESTI, NACCARI (PDL) : "SINISTRA EVITI DI DARE LEZIONI"

Omniroma- <<Dopo più di tre anni di confronto politico in cui il Pd romano ha utilizzato ogni mezzo per infangare l' immagine del sindaco Alemanno siamo sorpresi dalla levata di scudi del presidente Zingaretti e dei suoi fedeli compagni di partito. Negli ultimi anni è stato attaccato sui muri della Capitale ogni genere di manifesto che accusava il Sindaco di Roma di qualsiasi nefandezza anche quando questo stesso Sindaco si batteva per ridurre i tagli agli enti locali o difendeva la città da chi la insultava e denigrava. La rabbia del presidente Zingaretti è comprensibile, ma questo non giustifica la presa di posizione assunta oggi da lui e da altri esponenti della sinistra che non possono certo dare lezioni al centrodestra. Ci auguriamo che i membri del Pd dopo aver riflettuto a lungo evitino di vestire a tutti i costi abiti virginali e tentino di assumere un atteggiamento più serio e responsabile>>. Lo dichiara Domenico Naccari consigliere Pdl di Roma Capitale.

 

16 Settembre 2011 - Campidoglio
Il sindaco, Gianni Alemanno, insieme al consigliere Domenico Naccari (Pdl) scopre lo striscione con l’immagine di Francesco Azzarà, il volontario di
Emergency rapito il 14 agosto a Nyala

COMUNICATO STAMPA del 21 Settembre 2011 MANOVRA. NACCARI: NOSTRI FATTI CONTRO POLEMICHE OPPOSIZIONE

"ASSUMA POSIZIONI PIÙ RESPONSABILI ABBANDONANDO PROVOCATORIE".
(DIRE) Roma, 14 set. - "A chi chiedeva cosa avesse fatto fino a oggi la componente parlamentare vicina al sindaco Alemanno sui tagli agli enti locali previsti dalla manovra rispondono i fatti. L'approvazione da parte del governo dell' odg di Barbara Saltamartini, permettera' infatti la convocazione urgente di una commissione mista paritetica composta dal Governo e dai rappresentanti delle Regioni, delle Province e dei Comuni con il compito di predisporre una soluzione che salvaguardi le esigenze di tutte le istituzioni coinvolte". Lo dice in una nota Domenico Naccari, consigliere Pdl di Roma Capitale. "In questo modo, viene avviato un percorso per assicurare servizi ai cittadini, per avere garanzie rispetto ai trasferimenti statali e alla possibilita' di spesa per gli investimenti- conclude Naccari- Sarebbe il caso che l' opposizione  assuma
COMUNICATO STAMPA del 9 Settembre 2011 BASTOGI, NACCARI (PDL): "BENE ARRESTO LAMPO"

(OMNIROMA) Roma, 09 SET - <<Operazione esemplare per celerità ed efficacia, da parte dagli agenti della Questura di Roma  che in poche ore sono riusciti ad individuare e fermare il pregiudicato che ieri era riuscito a sottrarsi alla cattura nei pressi della zona di Bastogi. La professionalità con la quale l' operazione è stata eseguita è un' ulteriore prova dell' azione continua di contrasto e lotta all' illegalità, portata avanti dalla Forze dell' Ordine col sostegno dell' amministrazione di Roma Capitale. La città, nonostante il tentativo dei soliti commentatori di sinistra di dare un immagine di Roma non aderente alla realtà dei fatti, è monitorata constatatemene dalle Forze dell' Ordine e da questa Amministrazione il cui obiettivo è quello di continuare a garantire legalità, decoro e sicurezza per tutti i cittadini>>. Lo dichiara, in una nota, Domenico Naccari membro della commissione Sicurezza di Roma Capitale.
Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Green Red Radian
Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family