SJ Financial II - шаблон joomla Форекс

wrapper

«L’onorevole De Luca riesce a prendere in poche righe molti abbagli. E’ evidente che il distacco dei cittadini dalla politica riguardi in primis la forma partito, un dato della realtà unanimemente confermato, ma supportato in particolare a Roma dove le percentuali di gradimento del Sindaco Alemanno lo vedono avanti rispetto ai consensi ottenuti dal suo stesso partito. Secondo errore clamoroso del consigliere Udc: le liste civiche rappresentano un volano fondamentale non per conquistare consensi in maniera spuria, ma per recuperare settori della società all’impegno civile e per strapparli alle pericolose sirene dell’antipolitica. Infine, De Luca predica male e razzola peggio: conquistata una presidenza di commissione quando era nelle file della maggioranza, non si è degnato di rassegnare le dimissioni al momento del passaggio all’opposizione e, a tutt’oggi, non si ha notizia di questo atteggiamento di coerenza e non attaccamento alla poltrona da parte sua». Lo dichiara Domenico Naccari, vicecapogruppo di Identità Cristiana

La politica non deve prescindere dalla volontà dei cittadini, che sono gli unici a decidere i loro rappresentanti. Questo è uno dei principi cardine di ogni democrazia, perciò l’evento di stasera a San Giovanni deve costituire uno stimolo positivo per recuperare questi valori. Primarie, preferenze e partecipazione rappresenta la sintesi di una politica sana che punta ad eliminare ogni barriera tra elettore-eletto. Ribadisco quindi la piena condivisione e adesione all’incontro di oggi che si terrà a San Giovanni» È quanto affermano Paolo Voltaggio e Domenico Naccari, capogruppo e consigliere di Identità Cristiana per Roma.

(OMNIROMA) Roma, 24 LUG - "Esprimo solidarieta' a questi avvocati che hanno fatto un gesto cosi' clamoroso. Il tema e' grave perche', soprattutto in un' area come quella della Calabria, e' necessario mantenere un decentramento dei tribunali proprio per combattere la criminalita' organizzata". Lo ha detto il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, al termine dell' incontro in Campidoglio con una delegazione di avvocati di Rossano, che oggi sono arrivati a Roma per essere ricevuti dal ministro della Giustizia, Paola Severino per protestare contro la chiusura del tribunale di Rossano. Secondo Alemanno "si e' sempre detto che in Calabria, come in tutto il Mezzogiorno, colpito dalla criminalita' organizzata, ci vuole più Stato e invece con questo segnale viene ridotta la presenza dello Stato e questo non va bene. Mi auguro, quindi, che il ministro della Giustizia ascolti le rivendicazioni di questi due coraggiosi che hanno percorso in bici il tragitto da Rossano e ai 13 avvocati arrivati qui". All' incontro era presente anche il delegato del sindaco ai rapporti con le comunita' regionali, Domenico Naccari. "Sono stato contattato per ricevere la protesta di questi avvocati. Abbiamo ritenuto di solidarizzare con loro che hanno fatto questo gesto importante contro la chiusura del tribunale di Rossano. - ha detto Naccari – Riteniamo che i criteri adottati per la chiusura dei tribunali non rispondano alle peculiarita' di alcune zone, come appunto quella calabrese. Chiudere i tribunali in zona ad altissima densita' criminale non fa altro che dare un regalo alle organizzazioni criminali perche' dove non c' e' giustizia si infiltra l' anti-Stato".  Ciclogiuristi: 500 km per 5 minuti - in bici da Rossano a Roma per dire no alla chiusura del tribunale di Rossano" e' la maglietta indossata dagli avvocati. "Dal Presidio permanente attivato dagli avvocati del foro contro la chiusura del Tribunale di Rossano, - ha spiegato l' avvocato Teresa Madeo del Tribunale di Rossano - oltre alla proclamata astensione e alle manifestazioni che hanno visto scendere pacificamente in piazza per due volte la cittadinanza e i sindaci dei comuni del territorio interessato, è partita una nuova e singolare iniziativa volta a sostenere la battaglia contro la chiusura del Presidio". Con lo slogan "Il Tribunale di Rossano deve essere salvato, contro la chiusura percorso pedalato", Mauro Mitidieri e Massimo Ruffo, due giovani avvocati di Rossano, sono partiti venerdì 20 luglio in bicicletta dal piazzale del Tribunale, diretti a Roma. Prima dell' incontro con il sindaco, la delegazione e' stata ricevuta dalla segreteria del ministro della Giustizia a cui ha consegnato un cortometraggio illustrativo "dei disagi legati a percorsi e tempi di percorrenza del tragitto che lega i comuni dell' entroterra al Tribunale di Cosenza, unico presidio giudiziario sopravvissuto nell' intera provincia dopo i tagli previsti dal Decreto di revisione delle circoscrizioni giudiziarie licenziato nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri". All' incontro con gli avvocati in Campidoglio anche il deputato Pdl, Giovanni Dima.

(OMNIROMA) Roma, 28 GIU - "Un sincero augurio di buon lavoro al neo costituito gruppo consiliare Identità Cristiana, composto dai colleghi Paolo Voltaggio e Domenico Naccari. Identità Cristiana allarga la maggioranza capitolina e rafforza l' azione di governo del sindaco Alemanno. Si tratta di una scelta certamente significativa, e che rappresenterà un plus valore in Aula Giulio Cesare e per le sfide che ci apprestiamo ad affrontare. Un risultato importante, che ci permette di guardare avanti con sempre maggiore convinzione. Come rappresentante dei cristiano- riformisti in aula Giulio Cesare plaudo alla iniziativa che mi vede, sul piano dei valori cristiano-cattolici, in prima linea". Lo dichiara, in una nota, Giorno Stefano Masino, consigliere Pdl di Roma Capitale.
(OMNIROMA) Roma, 28 GIU - "Facciamo i nostri migliori auguri a Domenico Naccari e Paolo Voltaggio per la nuova avventura che li vedrà protagonisti in Assemblea Capitolina con il gruppo Identità Cristiana. Sono certo che, grazie alla loro serietà e capacità, sapranno dare il giusto contributo alla maggioranza che sostiene il Sindaco Alemanno". Lo dichiara, in una nota, Federico Rocca, consigliere Pdl di Roma Capitale
Omniroma- Roma, 28 GIU - (SEGUE) Un ramoscello di ulivo su uno sfondo bianco, verde e rosso, i colori dell' Italia. È questo il simbolo di "Identità Cristiana", il nuovo gruppo consiliare capitolino fondato dai consiglieri Paolo Voltaggio (ex Udc) e Domenico Naccari (ex Pdl). In una conferenza stampa in Campidoglio, Voltaggio ha spiegato: "Abbiamo fondato ' Identità Cristiana' perché riteniamo che, di fronte ai partiti che pur di guadagnare consensi elettorali edulcorano la loro identità, bisogna rafforzare il valore dell' identità. Pensiamo sia importante fare una precisa scelta di campo e affermare i valori cristiani a Roma". Per l' ex consigliere dell' Udc "è importante avere rapporti con il territorio e far re innamorare le persone alla politica, coinvolgendo attivamente i giovani in un impegno fattivo. Il nostro gruppo ha la funzione di portare all' interno del  Comune di Roma i nostri fondamenti, che sono quelli della dottrina sociale della Chiesa, per portare proposte nuove e concrete alla nostra città. Vogliamo portare avanti l' attività del sindaco Alemanno e della sua giunta". Infine, sulla sua uscita dall' Udc, Voltaggio ha sottolineato che "non è un tradimento, ma la maturazione del percorso che Identità Cristiana ha fatto da quando nacque, come movimento politico e culturale, il giorno del Family Day". In sostanza, un movimento civico di ispirizione cristiana in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini. "In questi quattro anni affianco al sindaco Alemanno - ha aggiunto il consigliere Domenico Naccari – abbiamo visto affiorare molti movimenti civici che non si sentivano rappresentati nei partiti tradizionali, ed è per questo che è nata anche Rete Attiva per Roma. Identità Cristiana non nasce per rottamare i partiti, ma per essere da stimolo e per rafforzare l' azione del sindaco. Credo sia un fatto positivo che a fine consiliatura ci sia un rafforzamento della maggioranza". Naccari, dopo aver spiegato che il nuovo gruppo si riconosce "nel Forum di Todi e riteniamo che il documento che ne è uscito sia auspicabile per una politica che sia di servizio ai cittadini", ha affermato che "è doveroso che i cattolici facciano politica e si impegnino nel sociale, quindi ben vengano tutte le persone di buone intenzioni: noi - ha concluso - siamo aperti a tutte le istanze che provengono dalla città".

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - '' Questo nuovo gruppo non e' una crociata integralista ma uno spazio aperto nel quale far confluire le istanze dei cittadini per riportarle all' interno dell' Assemblea Capitolina'' ha spiegato Voltaggio, '' un modo per collegare i cattolici sparsi in un unico gruppo''.  La nuova realta', che con ogni probabilita' diventera' una lista civica, e' legata alla maggioranza '' e all' operato del sindaco Alemanno - ha continuato Naccari - del quale perseguiremo gli obiettivi''. D' altronde, ha ribattuto voltaggio, '' quando all' epoca del ballottaggio l' Udc ci lascio' liberi di votare per Alemanno o per Rutelli, ho scelto di appoggiare Alemanno''. Il gruppo ' identita' cristiana' per Roma '' non nasce per rottamare i partiti - ha detto Naccari - ma per dar loro supporto e stimolo''.  Il simbolo del nuovo gruppo politico, oltre alla scritta con il nome scelto dagli appartenenti, ha un ramoscello d' ulivo. Voltaggio, ha parlato del suo addio all' Udc '' che non e' stato un tradimento ma la continuazione di un percorso per sconfiggere l' irrilevanza decisionale dei cattolici: basta con l' idea che siano solo portatori di voti. Siamo soprattutto portatori di valori che vogliamo diventino importanti per la politica''.  Il paradigma politico di riferimento del nuovo gruppo e' '' fondato sugli insegnamenti della dottrina sociale della Chiesa che richiama ai principi della fraternita', della promozione del bene comune, della partecipazione, della sussidiarieta' e della solidarieta'''.
VOLTAGGIO-NACCARI: SOSTEGNO ALEMANNO IN MOMENTO AMBIGUITÀ.
(DIRE) Roma, 28 giu. - Un nuovo gruppo consiliare capitolino a sostegno della maggioranza per "raccogliere tutte quelle istanze dei cittadini che non vengono rappresentate dai partiti, offrendo un punto di riferimento ai movimenti di identita' cristiana". Questi gli obiettivi del nuovo gruppo consiliare capitolino ' Identita' cristiana'(rappresentato da un logo con un ramoscello d' ulivo su uno sfondo verde e rosso), presentato oggi in una conferenza stampa dai suoi due componenti Domenico Naccari, proveniente dal Pdl, e Paolo Voltaggio, fuoriuscito dall' Udc, che sara' ora capogruppo di questa nuova realta'. "In un momento di ambiguita' politica come questo crediamo sia importante affermare nella politica identita' forti e definite- ha detto Voltaggio- Lo stesso Udc si trovava nell' ambiguita' di essere a sostegno di una certa realta' politica in Regione e di un' altra in Campidoglio. Ci tengo a sottolineare che la mia e' una scelta coerente: quando l' Udc lascio' liberta' di scelta tra Alemanno e Rutelli nel ballottaggio, ' Identita' cristiana', che allora era solo un movimento, indico' come scelta primaria Alemanno, ed e' lui infatti che sosterremo in Campidoglio".(SEGUE)
"E' un segnale positivo che riconosce l' impegno del sindaco Alemanno verso le istanze della cittadinanza. Il sondaggio di oggi si aggiunge alle altre rilevazioni effettuate da più istituti di ricerca, e tutte quante registrano una crescita di consensi del primo cittadino nei confronti del Presidente della Provincia Zingaretti. Una notizia che costituisce senza dubbio uno stimolo importante per proseguire sulla strada intrapresa. Allo stesso tempo zittisce tutti gli esponenti della sinistra che preferiscono la politica fatta di annunci e di polemiche contro l' amministrazione: atteggiamento questa che sembra non attirare l' interesse dei cittadini. Quindi, per la sinistra e per Zingaretti l' ennesima bocciatura, che ribadisce la distanza dalle vere esigenze della città". Lo dichiara, in una nota, il consigliere Pdl di Roma Capitale Domenico Naccari.
"PER IL PRESIDENTE PROVINCIA LA TRASPARENZA È ROBA DI FACCIATA". "Zingaretti e' davvero stupefacente. Su Facebook si permette di scrivere, a proposito della vicenda Acea, ' il pubblico puo' funzionare se le aziende sono guidate da manager di altissima qualita', con procedure di selezione trasparenti e quando la lottizzazione ne resta fuori'. Eppure la lottizzazione Zingaretti sembrerebbe averla nel dna. A Capitale Lavoro, ad esempio, ci chiediamo: dove sarebbero i manager trasparenti e non lottizzati? E con quali procedure trasparenti sarebbero stati scelti? La verita' e' che per Zingaretti la trasparenza e' come la Consulta antimafia: roba di facciata". È quanto dichiara il consigliere Pdl di Roma Capitale, Domenico Naccari.
"Agli esponenti del Pd capitolino non sembrava vero di poter rialimentare una polemica su una questione delicata come l' emergenza in Emilia. Certo, da questa sinistra non ci meravigliamo più di nulla e pur di creare confusione strumentalizza anche questa delicata situazione. Avrebbe potuto verificare la notizia prima di addossare responsabilità dimostrando la solita faziosità e mancanza di obiettività. La verità è invece un' altra: il Campo Roma ha raddoppiato la capacità d' accoglienza, dotando la struttura di tutti gli allacci necessari, rendendola da subito funzionante. Spiace che la sinistra assista sempre con la solita frustrazione alle iniziative portate avanti dal Sindaco e in questo caso anche dalla Protezione civile capitolina, tentando in ogni situazione di trovare il pretesto pur di ripetere le solite critiche. Attacchi come al solito inesatti e nel caso in questione anche di pessimo gusto, visto che questa inopportuna presa di posizione non fa che offendere il lavoro svolto dai volontari che hanno voluto portare il loro contributo alle popolazioni colpite dal sisma". Lo dichiara in una nota il consigliere Pdl di Roma Capitale Domenico Naccari.
"Sempre più assordante il silenzio del presidente della Provincia Zingaretti. Di fronte a quanto riportato dal consigliere Bertucci sulla questione Capitale Lavoro, stupisce che nessuno dell' amministrazione riesca a fare chiarezza. Sono numerose le notizie emerse in queste ultime settimane, che meriterebbero spiegazioni da parte di Palazzo Valentini. Invece, si continua a sorvolare evitando di fornire risposte ai cittadini. Altro che trasparenza, principio che il centrosinistra sembra volere solo a parole: da Zingaretti le solite buone intenzioni, ma zero fatti". Lo dichiara, in una nota, il consigliere Pdl di Roma Capitale, Domenico Naccari.

«Dopo le gravissime aggressioni che abbiamo dovuto subire lo scorso lunedì, da parte di una sinistra che è pietosamente riuscita a trasformare l’Aula del Campidoglio in un vero e proprio ring, oggi l’opposizione ha superato sé stessa. “Girare la frittata” affiggendo nella nostra città manifesti infamanti e abusivi, dà la misura di come la sinistra si voglia nascondere dietro ad un dito, attaccando per non rischiare di essere attaccata. Consiglio al Pd di abbassare i toni e soprattutto di riflettere su un comportamento di cui dovrebbe solo vergognarsi».

È quanto dichiara il consigliere Pdl di Roma Capitale, Domenico Naccari.

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Green Red Radian
Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family